lunedì 12 settembre 2011

La mia recensione di Henry Pioggia di Sangue (1986) su Horror.it

il mio punto di vista sul capolavoro di McNaughton per il Cult della Settimana su Horror.it:

http://www.horror.it/a/2011/09/henry-pioggia-di-sangue/

10 commenti:

  1. questo film non l'ho mai visto, lo cercherò anche io :)

    RispondiElimina
  2. lo cercherò, mi hai incuriosita ^^

    RispondiElimina
  3. fammi poi sapere che ne pensi :)

    RispondiElimina
  4. Non mi ha particolarmente colpito, secondo me è superiore Shramm di Buttgereit. :)

    RispondiElimina
  5. aodoro Buttgereit,ma trovo che questo film sia grandioso, proprio per il suo essere, solo in apparenza,anonimo. E' un film assai forte, senza eccedere nel gore o nelo splatter, ma è un film che resta con te a lungo,dopo che l'hai guardato.Almeno,per me è stato così :)

    RispondiElimina
  6. L'ho visto anche io qualche giorno fa, davvero inquietante, un film girato benissimo, ti da un senso di angoscia che non ti lascia mai dall'inizio alla fine :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero certa che ti sarebbe piaciuto, se ho inquadrato un pochino i tuoi gusti ^^ è un film assolutamente freddo, privo di ogni senso o giudizio morale. Ti lascia angoscia e un senso di malessere anche a film terminato. Felice che ti sia piaciuto :)

      Elimina
  7. eh certo appena pubblico la rece nel mio blog te la linko :) Si non c'è senso morale in questo film e forse è per questo che lascia sbalorditi, le azioni dei due assassini sono infatti privi di moralità ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, sono curiosissima di leggerla :) la cosa piùaffascinante secondo me è che non c'è giudizio morale nel film. è tutto presentato in modo quasi asettico. è quello che lascia sbalorditi. si sa che si sta vedendo il "male" ma non ci viene presentato come tale, nè ci viene presentato come "bene", viene messo davanti ai nostri occhi così, in modo crudo. è quello che lascia sconvolti. e si resta ancora più sconvolti se si pensa che comunque si basa su fatti reali, anche se non è un vero è proprio film biografico su Lucas. Ma era comunque un argomento che, nelle mani sbagliate, sarebbe risultato il solito film trito e ritrito su un serial killer, invece è un ritratto. Infatti, non a caso il bel titolo originale è proprio "portrait of a serial killer" :)

      Elimina